Poesie per Amboise View larger

Poèmes d'Amboise / Poesie per Amboise

Nuovo

Autrice: Camille Aubaude a cura di Mario Selvaggio

Leggere la poesia di Camille Aubaude è come lasciare il tempo o-dierno che stringe il cuore. Una poesia nuova e antica, che quasi racco-glie lřinvito al viaggio di Guillaume Apollinaire e di Jean Cocteau: che il verso si snodi sempre fra tradizione e innovazione, fra i miti ancestrali e le rovine del tempo odierno.

Altri dettagli

10,00 € I. I.

    Leggere la poesia di Camille Aubaude è come lasciare il tempo o-dierno che stringe il cuore. Una poesia nuova e antica, che quasi racco-glie lřinvito al viaggio di Guillaume Apollinaire e di Jean Cocteau: che il verso si snodi sempre fra tradizione e innovazione, fra i miti ancestrali e le rovine del tempo odierno.

    Forse Camille Aubaude ha costantemente presente questa afferma-zione di Gaston Bachelard: «La poésie nous apporte des documents pour une phénoménologie de lřâme». Tutta la sua poesia è infatti una fenomenologia dellřanima, un discorso sullřio, un dialogo arcano con il tempo.

    Partendo dalla sua mitica casa di Amboise, la «Maison des Pages», dove aleggia lo spirito di Leonardo da Vinci, Giovanna dřArco, San Francesco di Paola, ed anche forse di Francesco I, i versi antichi e mo-derni di Camille Aubaude ci portano lontano, lungo la quiete dellřacqua della Loira, allřazzurro del Rinascimento francese, tra suoni di arpa e voci gridate al vento dalle torri dei castelli.

    Altezza21
    Larghezza15
    Profondità0.80
    Peso0.150
    AutoreCAMILLE AUBAUDE
    CuratoreMARIO SELVAGGIO
    Pagine100
    PrefazioneGIOVANNI DOTOLI
    CollanaLES POÈTES INTUITISTES - I POETI INTUITISTI (7) Collana fondata e diretta da Giovanni Dotoli e Mario Selvaggio
    TraduttoreMARIO SELVAGGIO

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Poèmes d'Amboise / Poesie per Amboise

Poèmes d'Amboise / Poesie per Amboise

Autrice: Camille Aubaude a cura di Mario Selvaggio

Leggere la poesia di Camille Aubaude è come lasciare il tempo o-dierno che stringe il cuore. Una poesia nuova e antica, che quasi racco-glie lřinvito al viaggio di Guillaume Apollinaire e di Jean Cocteau: che il verso si snodi sempre fra tradizione e innovazione, fra i miti ancestrali e le rovine del tempo odierno.

camille aubaude

CAMILLE AUBAUDE è nata a Parigi il 13 ottobre del 1959. Laureata in Lettere, è una delle personalità di spicco della città di Amboise.

Dopo aver insegnato all'Université Paris III Sorbonne nouvelle, e presso università straniere (Egitto, Stati Uniti, Giordania), rappresenta la poesia francese in numerosi convegni e festival di poesia e riceve poeti nella Maison des Pages di Amboise, una strana casa medievale che ha restaurato e che ha dato il nome a una collana di poesia che accoglie poeti contemporanei. Alla Maison de la Poésie, al teatro Molière, a Parigi, anima dei «Dialogues de Poésie».
«Un immaginario femminile, segreto, fecondo, indimenticabile. L'unione dell'Oriente e dell'Occidente, dell'amore e della solitudine, della cultura e della libertà mi fa sentire il vostro canto immenso e senza freni», ha osservato Léopold Sédar Senghor. L'opera di Camille Aubaude privilegia una folla di lettori anonimi o celebri, e anche di fotografi, attori di teatro, cineasti e pittori. Difesa sin dal 1979 da Henri Michaux, poi Jorge Luis Borges, Julia Kristeva, Claude Vigée, Marguerite Duras, Henri Bauchau, quest'opera densissima contempla al suo interno rac-colte poetiche, traduzioni, saggi letterari importanti come Les Femmes de lettres, Le Mythe d’Isis de Gérard de Nerval, critiche letterarie, artistiche e cinematografiche, prose liriche e racconti sotto forma di «diario»: La Maison des Pages e Le Voyage en Orient.

15 altri prodotti della stessa categoria

I più venduti